Disabili-Abili nella propria città: progetti di coesione sociale nelle periferie urbane della città di Milano

L’Associazione La Fabbrica grazie al finanziamento concesso con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese darà vita dal mese di novembre 2017 ad una serie di appuntamenti dedicati al Tempo Libero di adulti con disabilità fisica e/o intellettiva.

Un’ulteriore iniziativa dedicata all’opportunità di desiderare una città vivibile e a prova di cittadino dove ogni persona possa vivere, conoscere e frequentare gli spazi urbani.

Intento è quello di abbattere le barriere mentali oltre che architettoniche permettendo ad ogni cittadino di partecipare ad una lunga serie di iniziative “informali” con la finalità di sviluppare conoscenze, confronto ed esperienze.

Tali iniziative si affiancheranno alle attività oramai storiche dell’Associazione La Fabbrica dedicate all’organizzazione di gite, week end e soggiorni vacanza che, anche per la stagione 2017/2018, continueranno ad esistere con cadenza mensile.

Milano tutt’oggi presenta grandi limitazioni di accessibilità a cittadini con disabilità fisica che sono spesso costretti a vivere all’interno delle proprie mura domestiche o della comunità ospitante.

Il progetto denominato “Disabili abili nella propria città – progetti di coesione sociale nelle periferie urbane della città di Milano” vuole fornire un concetto di libertà reale per cittadini con disabilità psichica e fisica. Libertà di vivere gli spazi informali della propria città, potendola visitare, conoscerla, essere partecipi delle proposte formative e culturali che essa offre.

La libertà è uno dei beni fondamentali di ogni uomo e l’Associazione La Fabbrica cercherà di rinforzare il più possibile questo concetto creando iniziative sulla volontà e desideri degli stessi partecipanti.

 

Per informazioni e per partecipare al calendario di iniziative proposte: 338 2282801 (Paola).