CERTOSA DI PAVIA DOMENICA 19 GENNAIO 2020

Capolavoro di marmi, pitture e decorazioni. Un progetto nato da un voto fatto alla Madonna da Caterina Visconti, la moglie del Duca Gian Galeazzo: se avesse partorito un maschio avrebbe messo il nome Maria a lui e ad ogni figlio futuro e avrebbe fatto costruire una Certosa.

Tale voto, subito recepito da Gian Galeazzo Visconti, diede avvio alla costruzione della Certosa nel parco del castello di Pavia. Essa fu usata anche come grandioso sacello funebre della dinastia viscontea.

I lavori per la costruzione della certosa continuarono per anni, anche quando ai Visconti succedettero gli Sforza.

La superba facciata di stile bramantesco costruita tra il ‘400 e il ‘500 ci accoglie in tutta la sua magnificenza. Una volta entrati ci si trova di fronte un grande cortile e sulla destra il Palazzo Ducale, l’antica foresteria costruita nel 1625.

Imperdibili le decorazioni interne opera di Ambrogio da Fossano detto il Bergognone, Daniele Crespi, Perugino e il monumento funebre di Ludovico il Moro e Beatrice d’Este opera di Cristoforo Solari, detto “il gobbo”.

Una gita da non perdere con la buona compagnia de La Fabbrica! Pranzo in caratteristico ristorante del territorio con specialità della cucina pavese.

PARTENZA: domenica 19 gennaio 2020 ore 10.00 da Milano – zona Lambrate uscita metropolitana da via Rombon.

RITORNO: domenica 19 gennaio 2020 ore 18.00 a Milano – zona Lambrate da via Rombon.

NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 15 dei quali massimo tre carrozzine.

CHIUSURA ISCRIZIONI: 10 gennaio 2020.

REFERENTE PER LE ISCRIZIONI: Paola Capuzzo (338 2282801)

WEEK-END A GENOVA SABATO 8 e DOMENICA 9 FEBBRAIO 2020

Genova, una porta (“Ianua”) tra la terra e il mare, punto di incontro e di conoscenza. Crocevia di culture e popoli fin dall’antichità, Genova è da sempre il respiro profondo di una terra che dal mare assorbe l’aria per vivere, oggi come ieri. La sua storia la racconta con generosità, mostrandone la ricchezza e la bellezza in ogni angolo del suo nucleo antico. Stretti e caratteristici “carruggi” si insinuano tra alti edifici, lungo il tracciato della pianta medievale, solo apparentemente disomogenea ma in realtà ben definita dalle strade principali, che si snodano sia verso il litorale sia verso l’interno.

Splendidi palazzi, sfarzose chiese, facciate decorate da stucchi e affreschi, preziose collezioni d’arte, richiamano alla mente il “secolo dei Genovesi”, periodo d’oro per lo sviluppo culturale della città.
Camminare tra le vie, le piazze e i vicoli di Genova è una sorpresa continua. Dietro ad ogni angolo c’è un piccolo o grande tesoro che aspetta di essere scoperto. L’entroterra la sua storia la racconta attraverso il prodigioso lavoro dell’uomo.

Un susseguirsi di paesaggi diversi che dalla costa rocciosa rapidamente si trasformano in dolci colline, per poi alzarsi verso l’alto nella fascia appenninica e alpina. Una natura selvaggia che solo l’ostinazione e l’amore della sua gente ha saputo domare, trovando il giusto equilibrio tra il rispetto dell’ambiente e i bisogni dell’uomo. Ampi terrazzamenti ricoperti da ulivi e vigneti interrompono la fitta vegetazione dell’entroterra, con le distese di castagno che si estendono fino al bordo di verdi valli e prati fioriti. 

Un clima particolarmente mite, un territorio impervio modellato ad opera d’arte e la passione dei genovesi: tre elementi indissolubili, materia prima degli eccellenti prodotti tipici che portano il marchio di questa terra, primo fra tutti l’olio extra vergine di oliva. Ripida e rocciosa, addolcita da deliziose baie e insenature, cosparsa di pini, lecci, palme e agavi, a tratti colorata da un arcobaleno di fiori, lambita da un mare che ne assorbe l’incanto, con pittoreschi borghi ad animare il paesaggio, talmente bello da sembrare irreale.

Una terra di contrasti, eppure così armoniosamente legati fra loro. 

Una meraviglia che pochi luoghi al mondo possono vantare e la costa di Genova è uno di questi.

Un week-end tutto da vivere con l’Associazione La Fabbrica, assaporando tipici sapori della tradizione locale unica e famosa in tutto il mondo.

PARTENZA: sabato 8 febbraio 2020 ore 10.00 da Milano – zona Lambrate uscita metropolitana da via Rombon.

RITORNO: domenica 9 febbraio 2020 ore 18.00 a Milano – zona Lambrate da via Rombon.

NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 15 dei quali massimo tre carrozzine.

CHIUSURA ISCRIZIONI: 30 gennaio 2020.

REFERENTE PER LE ISCRIZIONI: Paola Capuzzo (338 2282801)

Rocca di SONCINO (CR) DOMENICA 1 MARZO 2020

Soncino sorge al centro della pianura lombarda, sulla sponda destra del fiume Oglio che lo separa dalla vicina Provincia di Brescia. Proprio questa sua posizione strategica ha sempre attratto le potenze allora dominanti: la Repubblica Serenissima di Venezia ed il Ducato di Milano. Con le incursioni ungariche del X secolo si avviò il processo di fortificazione di Soncino ma fu verso la fine del XV secolo che il borgo trovò la sua più forte connotazione strategico-militare. Soncino ha una lunga storia da raccontare che tutt’oggi è visibile nei referti storici della città. Il 18 luglio 2008, grazie in particolare al suo centro storico medioevale racchiuso tra mura del XV secolo, è ufficialmente entrato a far parte dei borghi più belli d’Italia. Un piccolo borgo incantevole e ricco di luoghi caratteristici da visitare con la buona compagnia de La Fabbrica.

Durante la gita visiteremo l’incantevole Castello ricco di storia e tradizioni fermandoci a pranzo in un tipico ristorante del posto, culla della cucina cremasca, cremonese e bresciana.

PARTENZA: domenica 1 marzo 2020 ore 10.00 da Milano – zona Lambrate uscita metropolitana da via Rombon.

RITORNO: domenica 1 marzo 2020 ore 18.00 a Milano – zona Lambrate da via Rombon.

NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 15 dei quali massimo tre carrozzine.

CHIUSURA ISCRIZIONI: 20 febbraio 2020.

REFERENTE PER LE ISCRIZIONI:

Paola Capuzzo (338 2282801)

PARMA SABATO 21 E DOMENICA 22 MARZO Capitale Italiana della Cultura 2020

Nel 2020 Parma sarà la Capitale Italiana della Cultura. Per tutto l’anno si svolgeranno centinaia di eventi tra mostre, installazioni, produzioni, laboratori, musica e incontri sul tema “la cultura batte il tempo”.

Parma città d’arte e della gastronomia, ospiterà tantissimi eventi dedicati ai tempi portanti di questa città emiliana.

Parma città d’arte, con le sue atmosfere raffinate che evocano una piccola Parigi e il passato ducale di Maria Luigia d’Austria. Parma città del teatro e della musica, in cui risuonano le note di Giuseppe Verdi. Parma Città Creativa Unesco per la gastronomia in Italia e capitale della Food Valley, da cui hanno origine prodotti che identificano l’eccellenza italiana nel mondo, come il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma, il Culatello di Zibello.

Parma territorio di borghi e castellidal fascino antico e romantico. Parma cuore dell’Emilia dalle tante anime, in cui si intersecano diverse dimensioni storiche e sociali, scandite dalla cultura che dà il tempo alla vita della città e del suo ricco territorio.

Un week-end ricco di luoghi da visitare e sapori da assaggiare nelle tipiche trattorie locali. Due giornate da vivere con la buona compagnia de La Fabbrica.

PARTENZA: sabato 21 marzo ore 10.00 2020 da Milano – zona Lambrate uscita metropolitana da via Rombon.

RITORNO: domenica 22 marzo 2020 ore 18.00 a Milano – zona Lambrate da via Rombon.

NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 15 dei quali massimo tre carrozzine.

CHIUSURA ISCRIZIONI: 12 marzo 2020.

REFERENTE PER LE ISCRIZIONI: Paola Capuzzo (338 2282801)

Soggiorno di Pasqua a VERONA Da venerdì 10 a lunedì 13 aprile

Con oltre due millenni di storia, Verona è una città ricca di testimonianze del suo passato. 

Luoghi, monumenti, documenti e biografie consentono di tracciare le tappe della sua evoluzione culturale, sociale ed economica.

Ma conoscere una città è anche apprezzarne le tradizioni.

Per scoprire la Veronesità non c’è nulla di più emozionante che lasciarsi coinvolgere dalle numerosi e vivaci manifestazioni che arricchiscono in ogni stagione il calendario degli appuntamenti. E nel periodo di Pasqua numerose iniziative allieteranno il soggiorno dell’Associazione La Fabbrica, gustando la cucina tradizionale veronese e passando delle belle giornate in buona compagnia. Una vacanza da non perdere!

PARTENZA: venerdì 10 aprile 2020 ore 10.00 da Milano – zona Lambrate uscita metropolitana da via Rombon.

RITORNO: lunedì 13 aprile 2020 ore 18.00 a Milano – zona Lambrate da via Rombon.

NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 20 dei quali massimo quattro carrozzine.

CHIUSURA ISCRIZIONI: 30 marzo 2020.

REFERENTE PER LE ISCRIZIONI: Paola Capuzzo (338 2282801)

Ciclofficina Monsterbike a Milano

Tutti i giovedì dalle ore 12 alle 15.30 in via Martinengo è attiva la ciclofficina Martinengo, gestita da ragazzi di seconda e terza media….pronti a riparare le vostre biciclette al solo costo degli eventuali pezzi di ricambio + offerta libera

 

Volantino

Numeri estratti Lotteria LaFabbrica

11051869_1145338025481413_3800312017392554158_n